Samba: File Server OpenSource
Pubblicare sul web in un click -con samba e linux- senza acquistare software
di Michele Sciabarrà, socio fondatore e attuale Amministratore Delegato di ePrometeus.
Tratto da manager.it

Ezio trovò Luigi che discuteva animatamente con il Web Master. L'argomento di discussione era la difficoltà nell'aggiornare il sito. Non che si trattasse di qualcosa di particolarmente difficile, ma da quando il sito era migrato all'ambiente Linux, il WebMaster non faceva che lamentarsi.

WM: "Ecco, vedi? Tre quarti d'ora per fare una semplicissima modifica!"

Luigi: "Ma che diavolo dici! Non hai fatto che fare una modifica e caricato i dati con FTP"

WM: "Una volta non avevo nessun problema perché potevo modificare le pagine direttamente, ora mi tocca aprire 'sto coso', scaricare la pagina, modificare e ricaricare. E ogni volta ho problemi perché i collegamenti sono diversi, quindi lo devo riscaricare, aggiustare e riprovare decine di volte!!!"

Luigi: "Il sito Web è stato sfondato dal solito worm. Siccome è successo un po' troppe volte, siamo migrati a Linux. Che è un sistema bellissimo e non capisco le lamentele. "

WM: "Sarà pure quello che ti pare, ma io mi trovo a dover fare FTP ogni volta"

Luigi: "Utilizza uno dei tanti editor HTML che funzionano via FTP!"

WM: "Si vabbene, mi devo imparare una 70ina di cose nuove, voi mettere un programma ogni giorno. Ok mettiamo pure la 71esima. Tra un paio di anni (se mi danno due anni pieni per studiare) imparerò a usare anche l'editor che dici tu. Ma intanto mi tocca usare questo cavolo di FTP per aggiornare il sito e perdo un sacco di tempo".

Ezio intervenne. "Il nostro amico ha ragione. Non potresti trovare un modo per far funzionare le cose come vuole lui?"

Luigi: "Mmm ma come diavolo lavoravi prima?".

WM: "Ecco ti faccio vedere. Vedi l'icona 'risorse di rete'? Cliccavo c'era una condivisione 'Sito Web'. Se la aprivo, una cartella mi conteneva tutti gli HTML del sito. Et voilà!!!"

Luigi: "Ho capito. Ti serve una condivisione sul server…"

WM: "Ma quello è Linux!!! Come cavolo faccio a fare una condivisione su Linux?"

Luigi si mise a ridere. E iniziò la filippica. "Linux è un sistema aperto e molto compatibile. Sono gli altri che lo temono e non vogliono la compatibilità. Ma in realtà esiste da moltissimo tempo un programma, che è pure parecchio usato, che permette di condividere le cartelle Linux per macchine che usano l'antiquato sistema Windows…"

WM: "Antiquato quanto ti pare. Io ho già 70 (ops 71) programmi da imparare, non voglio mettercene altri 200 per mettermi a usare Linux. Io uso Windows e continuerò fino alla pensione…"

Luigi: " Nessun problema: Linux non si impone, ti lascia libera scelta. E per chi ama i crash, i pupazzetti animati, i virus  per posta elettronica, le patch prima e dopo i pasti e le licenze minatorie, ve lo lascia fare".

E cominciò a impersonare un fantasma: "AGGIOOORNATI - o non potrai più usare i PROOOOGRAMMMMI… Non POOOOOTRAI PIU' LEEEGGEEERE I FILE… AGGIOOORNATI… PAGACI. COMPRA LA LICENZA ANNUUUALE. "

Ezio intervenne: "Piantala. Lascialo nel suo sistema preferito. Alle cose brutte ci si abitua. Risolviamo il problema. Che facciamo?"

Luigi con un sorriso a 360 gradi esclamo una sola parola "Samba!!!!".

Ed Ezio "Si, e anche il Valzer e la Lambada. Che cavolo dici?"

Luigi: "Samba è il programma che permette di usare Linux come un server di rete per le condivisioni di Windows. Lo monti e lui potrà accedere alla condivisione direttamente sul server dove c'è il sito Web, e fare esattamente come prima. Così non si lagnerà più che gli abbiamo reinstallato sul server appena sfondato,  direttamente Linux… e l'installazione la vado a fare da solo!!!"

In realtà Luigi telefono al consulente Linux, che lo guidò. In un punto si inceppò (la creazione delle password criptate specifiche per Samba) e il consulente intervenne in teleassistenza. Ma dopo qualche ora tornò trionfante nella stanza del WebMaster. "Prova un po'?" disse.

WM: "Provo cosa?" . Luigi: "Sfoglia la rete".

WM: "Uhm… ah ecco… Web Server Linux. Ce lo devi proprio scrivere Linux?"

Luigi: "Sennò non c'è gusto…"

WM: "Si ci sono tutti i file. Però quando provo a modificarlo… mi dà errore…"

Luigi: "Ahia! Ora ho capito perché mi ha detto di stare attento agli uid…"

Ezio: "Detto chi? Non avrai usato una delle chiamate per le emergenze al consulente???"

Luigi: "Non ti preoccupare. Il consulente mi ha detto che visto che si tratta di una buona causa (educare qualcuno a Linux) non la mette in conto… vado e rimedio".

Dopo un po' tornò e disse: "Prova ancora".

WM: "Perfetto. Tutto ok. Funziona. Finalmente … e che ci voleva!!!"