Come bloccare certe navigazioni
Vedi anche
1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8

 

In internet molto spesso diventa necessario bloccare pubblicità troppo invasive, oppure per la sicurezza dei più piccoli bloccare determinati siti, oppure se il vostro partner passa troppo tempo su siti d’incontri tipo meetic o netlog, grazie a questo trucchetto potete bannarglieli e al 99% non troverà mai la soluzione. Per fare ciò sono disponibili moltissimi programmi, ma oggi vi vorrei spiegare un metodo che ritengo personalmente molto facile e rapido.

Windows, come detto senza l’aiuto di programmi esterni, è già capace di bloccare l’accesso a determinati siti mediante delle regole che sono contenute in un file chiamato hosts, che si trova in questo percorso Windows\system32\drivers\etc\hosts. Aprite con l’editor di testo questo file e vediamo cosa dobbiamo fare.


La prima linea 127.0.0.1 local host è il nostro computer, per bloccare dei siti è molto semplice. In questo esempio vogliamo bloccare il sito Google.it sotto la prima riga (cioè sotto a 127.0.0.1 local host) inseriamo questa riga: 127.0.0.1 www.google.it ora salviamo il nostro file.

Ci sono 3 cose da ricordare: primo, verificare che il file sia chiamato hosts senza nessuna estensione tipo hosts.txt in questo caso rinominatelo rimuovendo l’estensione. Seconda cosa non aggiungete http ma semplicemente www. Terzo ed ultimo punto, quando effettuate modifiche al file hosts riavviate il browser e aspettate qualche minuto.

Testiamo ora il tutto, e se abbiamo eseguito la procedura correttamente quando ci recheremo su Google.it avremo per “risposta” una pagina bianca.